I dettagli della puntata 3×20 L’Uomo Dietro le Quinte.

febbraio 6, 2008

Veramente uno dei più belli visti finora, questo diciannovesimo episodio della terza stagione di Lost.
Ripercorriamo la puntata con la consueta analisi attraverso i dettagli e il riassunto di quanto successo.
Come accauto per L’Uomo di Tallahasse questo episodio ci ha emozionato e coinvolto maggiormente, rispetto alle altre puntate della terza season finora viste .

Tant’è che Il Brigantino prende forma dal dopo L’uomo di Tallahasse, ma anche dall’episodio Abbandonate.
Infatti (dopo una breve assenza) rivediamo in azione Locke, i cui flashabck sono centrati su quanto accaduto sull’isola giorni prima ovvero dopo averlo visto salutare Kate, prima che la ragazza venisse drogata nell’episodio 3×15 Abbandonate e dopo ancora aver visto con un certo stupore suo padre davanti a sè.
Ben offre così a John la possibilità di diventare uno degli Others, chiedendo in cambio un gesto particolare: sbarazzarsi di suo padre Anthony Cooper, sbucato dalla scatola magica di Benjamin.
Conosciamo il carattere di Locke, e mai avrebbe ucciso con le proprie mani quell’uomo.
Così ricorre ad un piano, quasi ingannando Sawyer.

E una volta accompagnato Sawyer alla Roccia Nera, l’americano si trova davanti un uomo incappucciato, si tratta di Anthony Cooper.
Saywer è perplesso e non ne comprende il motivo.
Quando poi i pezzi cominciano a combaciare formando un inaspettato drammatico puzzle, la vendetta sta per compiersi (Sawyer gli farà leggere pure la lettera da lui scritta quando era ancora bambino). L’uomo che ha davanti è proprio il Sawyer atteso da tempo! Ed Anthony Cooper ne è sorpreso, quanto impaurito.
In quei minuti drammatici, Sawyer metterà fine a tutto.
Preso dalla rabbia, uccide quell’uomo che gli ha rovinato la vita e lo fa usando quelle vecchie catene, stringendo il collo a quell’uomo che anni ferì a morte la madre del piccolo James Ford.
Locke dirà grazie a Sawyer.

Ma prima ancora, Richard Alpert pare convincere Locke a passare all’azione usando Sawyer: gli fornisce infatti una cartella contenente tante informazioni sull’americano.

richard incontra locke

john e sawyer alla roccia nera
sawyer

anthony cooper
sawyer non sa chi sia quest'uomo
sawyer è sorpreso
cooper
sawyer comincia a capire
la lettera
cooper non vuole leggere la lettera
la rabbia di sawyer
cooper con le catene al collo
le catene
sawyer
sawyer e cooper
il vero sawyer è morto
thank you
sawyer piange

Mentre Locke attende che Sawyer compia il fatidico gesto, incontra Danielle carica di dinamite.

Cos’avrà mai in mente la francese ?

danielle con la dinamite

Intanto Desmond si chiede se ci si può fidare ancora di Jack.
Sayid e Hurley discutono sul da farsi. Kate intanto si avvicina ai due, e capisce che qualcosa aleggia per l’aria. E a quel punto le spiegano della presenza di Naomi e di quanto accaduto. Kate è sorpresa che non lo avesse saputo da subito.
Così la ragazza corre dal dottore a chiederne i motivi ma Jack non ha le parole per farlo: nemmeno lui era al corrente di Naomi e del resto!

sawyer e hurley
kate ascolta
sayid si spiega a kate
kate se la prende
kate
jack e juliet sorpresi
jack non capisce
la reazione stupita di kate

Ma Jack e Juliet cercano di mettere la calma.
Hanno in mente un loro piano.

qual è il loro piano

immagini tratte dalla galleria di Lost Media


I dettagli della puntata 3×19 Il Brigantino.

febbraio 6, 2008

Veramente uno dei più belli visti finora, questo diciannovesimo episodio della terza stagione di Lost.
Ripercorriamo la puntata con la consueta analisi attraverso i dettagli e il riassunto di quanto successo.
Come accauto per L’Uomo di Tallahasse questo episodio ci ha emozionato e coinvolto maggiormente, rispetto alle altre puntate della terza season finora viste .

Tant’è che Il Brigantino prende forma dal dopo L’uomo di Tallahasse, ma anche dall’episodio Abbandonate.
Infatti (dopo una breve assenza) rivediamo in azione Locke, i cui flashabck sono centrati su quanto accaduto sull’isola giorni prima ovvero dopo averlo visto salutare Kate, prima che la ragazza venisse drogata nell’episodio 3×15 Abbandonate e dopo ancora aver visto con un certo stupore suo padre davanti a sè.
Ben offre così a John la possibilità di diventare uno degli Others, chiedendo in cambio un gesto particolare: sbarazzarsi di suo padre Anthony Cooper, sbucato dalla scatola magica di Benjamin.
Conosciamo il carattere di Locke, e mai avrebbe ucciso con le proprie mani quell’uomo.
Così ricorre ad un piano, quasi ingannando Sawyer.

E una volta accompagnato Sawyer alla Roccia Nera, l’americano si trova davanti un uomo incappucciato, si tratta di Anthony Cooper.
Saywer è perplesso e non ne comprende il motivo.
Quando poi i pezzi cominciano a combaciare formando un inaspettato drammatico puzzle, la vendetta sta per compiersi (Sawyer gli farà leggere pure la lettera da lui scritta quando era ancora bambino). L’uomo che ha davanti è proprio il Sawyer atteso da tempo! Ed Anthony Cooper ne è sorpreso, quanto impaurito.
In quei minuti drammatici, Sawyer metterà fine a tutto.
Preso dalla rabbia, uccide quell’uomo che gli ha rovinato la vita e lo fa usando quelle vecchie catene, stringendo il collo a quell’uomo che anni ferì a morte la madre del piccolo James Ford.
Locke dirà grazie a Sawyer.

Ma prima ancora, Richard Alpert pare convincere Locke a passare all’azione usando Sawyer: gli fornisce infatti una cartella contenente tante informazioni sull’americano.

richard incontra locke

john e sawyer alla roccia nera
sawyer

anthony cooper
sawyer non sa chi sia quest'uomo
sawyer è sorpreso
cooper
sawyer comincia a capire
la lettera
cooper non vuole leggere la lettera
la rabbia di sawyer
cooper con le catene al collo
le catene
sawyer
sawyer e cooper
il vero sawyer è morto
thank you
sawyer piange

Mentre Locke attende che Sawyer compia il fatidico gesto, incontra Danielle carica di dinamite.

Cos’avrà mai in mente la francese ?

danielle con la dinamite

Intanto Desmond si chiede se ci si può fidare ancora di Jack.
Sayid e Hurley discutono sul da farsi. Kate intanto si avvicina ai due, e capisce che qualcosa aleggia per l’aria. E a quel punto le spiegano della presenza di Naomi e di quanto accaduto. Kate è sorpresa che non lo avesse saputo da subito.
Così la ragazza corre dal dottore a chiederne i motivi ma Jack non ha le parole per farlo: nemmeno lui era al corrente di Naomi e del resto!

sawyer e hurley
kate ascolta
sayid si spiega a kate
kate se la prende
kate
jack e juliet sorpresi
jack non capisce
la reazione stupita di kate

Ma Jack e Juliet cercano di mettere la calma.
Hanno in mente un loro piano.

qual è il loro piano

immagini tratte dalla galleria di Lost Media


I dettagli della puntata 3×18 Data del Concepimento.

febbraio 6, 2008

La puntata numero 18 ci ha regalato un finale inaspettato quanto sconvolgente.
Rimbombano ancora alle orecchie le parole della ragazza piovuta dal cielo: No. No, Flight 815 they, they found the plane. There were no survivors. They were all dead. Cosa ? Risponde Hugo…. già, Naomi ha detto proprio così: Sono tutti morti!
Episodio che abbiamo gradito, ricco di spunti e rivelazioni.
Vediamo allora i dettagli più interessanti, partendo dai minuti iniziali.

Rivediamo Mikhail Bakunin, esatto lo stesso Mikhail che Locke aveva scaraventato oltre i piloni dell’alta tensione. Tutti lo credevano morto, noi tutti lo avevamo messo nel dimenticatoio di coloro che hanno raggiunto il paradiso, ma….. come sostiene Bakunin è già morto una volta, figuriamoci cosa può fargli una pistola lancia razzi che Desmond, in questo episodio, gli punta per convincerlo a parlare.
Bakunin raggiunge così Des e gli altri, attirato dallo sparo accidentale di Hurley.
Il russo comunque sarà d’aiuto e salverà la vita della paracadutista, in cambio che venga poi lasciato andare via, mantenendo la bocca chiusa.

Vogliamo sottolinearvi che quando la ragazza dopo essersi ripresa, parla quasi in modo incomprensibile in portoghese dicendo I am not alone. I am not alone, e Desmond ne chiede il significato a Bakunin, che risponde….. mentendo!!! La paracadutista non ha ringraziato Bakunin per averle salvato la vita ma ha detto di non essere sola!!

il gruppo di des e la paracadutista
hurley spara il razzo
il ritorno di bakunin
in mezzo alla giungla
desmond gli punta la pistola spara razzi
bakunin interviene
il dolore della ragazza
hurley parla con la ragazza
sono tutti morti!
cosa ?

L’episodio ripercorre il passato di Sun, nel periodo seguente il suo matrimonio.
Una donna al parco minaccia Sun di rivelare a suo padre le vere origini di Jin ovvero che lui è figlio di un pescatore e, peggio, di una prostituta! Questo perchè tale rivelazione sarebbe stato motivo di vergogna per il padre di Sun. E la donna che ricatta Sun è in realtà la madre di Jin, che riuscirà tutta via a convincere la ragazza a farsi consegnare 100 mila dollari, per mettere al sicuro lo scomodo segreto. Sun nel frattempo si era recata a fare visita al padre di Jin, senza che questo ne sapesse nulla. Sun voleva saperne di più, cercava insomma un pò di verità. Il signor Kwon conferma che la mamma di Jin era una prostituta.

il matrimonio di sun e jin
il ricatto a sun
Il signor Kwon, il padre di Jin
Mr Paik dà i soldi a Sun
i soldi del riscatto
è lei la madre di Jin

Infine, come ci ricorda il titolo, la puntata ci rivela il periodo di concepimento del bimbo che Sun porta in grembo. Convinta da Juliet ad andare alla stazione medica del Caduceo, Sun viene a conoscenza di due dettagli che da una parte la ma dall’altra ne viene rinfrancata. E’ rimasta infatti incinta sull’isola e quindi potrebbe morire come le altre donne, che hanno portato avanti la gravidanza. Questo però significa per Sun una cosa: il bimbo è figlio di Jin!

la stazione medica del caduceo
juliet e sun
la visita a sun
il feto
sun potrebbe morire
il bimbo è di Jin

Un ultimo fatto, non trascurabile.

Vi lasciamo con un interrogativo.
Juliet sta tramando sul serio alle spalle di Jack e del gruppo che l’ha accolta?
Perchè, altrimenti, sospira
I hate you (ti odio) riferendosi a Ben, dopo aver lasciato il messaggio sul registratore?!

juliet col registratore
ti odio

immagini tratte dalla galleria di Lost Media


I dettagli della puntata 3×17 Piovuta dal Cielo.

febbraio 6, 2008

L’episodio numero diciasette ci ha riservato una sorpresa!
O quasi, visto il titolo quasi spoileroso relativo all’episodio stesso!
Facciamo conoscenza di un nuovo personaggio di Lost, la paracadutista piovuta dal cielo, della quale abbiamo visto solo il viso e di lei non conosciamo nient’altro. Ma che lei pare conosca qualcuno!

Andiamo però con ordine, partendo dai minuti iniziali.
Inizio sconvolgente per Lost, che poi si era rivelato essere l’ennesimo momento premonitore di Desmond, tra l’altro protagonista dei flashback di questa puntata.

desmond
qualcosa sul terreno
la lancia
charlie viene colpito
desmond
charlie
premonizione

visione
i piedi ?
desmond scosso e sorpreso

Più tardi, a seguito delle visioni, Desmond convince Jin, Hurley e Charlie a fare un giro per la giungla.
Desmond è convinto che Penny arriverà da un momento all’altro sull’isola…. e forse quelli che vede sono proprio i suoi piedi per aria… e dal cielo qualcosa sembra venire giù. Il rumore è simile a quello di un elicottero. I quattro accorrono nella zona dove potrebbe essere precipitato questo qualcosa: magari ci sono delle persone. La convinzione di Desmond è che ci sia Penny.

Raggiunta più o meno la zona, trovano uno zainetto e degli oggetti.
Un libro in lingua portoghese, Ardil-22 ovvero Catch 22, che tra l’altro dà il titolo all’episodio. Un telefono satellitare dentro allo zaino. E in mezzo alle pagine del libro, che tiene Desmond tra le mani, c’è una foto. A lui famigliare. Ritrae Des e Penny, come avevamo nell’episodio 3×08 Dejà Vu. Tutti sono stupiti. Desmond crede fortemente nel miracolo, Penny è davvero sull’isola!

lo zainetto
catch 22
il telefono satellitare
la foto in mezzo al libro
Desmond e Penny
la faccia stupita e preoccupata di desmond

Alla ricerca del paracadutista, Desmond salva Charlie dalla morte, dal momento che si innesca lo stesso meccanismo già vissuto nelle sue precedenti visioni.
Poi i ragazzi raggiungono finalmente il paracadutista, lo stesso visto da Desmond nelle sue premonizioni.
Ma….. sorpresa, non si tratta di Penny, ma di una ragazza che riconosce Desmond.
E il mistero si infittisce.
Come non mai.

desmond spinge via charlie
desmond salva charlie
i 4 giungo al punto cruciale
il paracadutista
non è penny

Infine una piccola curiosità.

Nelle immagini che ci mostrano il passato di Desmond, al monastero, c’è questo frame che ci mostra un dettaglio non trascurabile.
Guardate bene attentamente questa foto sulla scrivania di fratello Campbell.
Avete capito di chi si tratta ?!

signora Hawking

E’ la stessa donna già vista nell’episodio 3×08 Dejà Vu, quella del negozio d’antiquariato.

immagini tratte dalla galleria di Lost Media. 


I dettagli della puntata 3×16 Una di Noi.

febbraio 6, 2008

Bello e avvincente questo sedicesimo episodio della terza stagione.
A nostro avviso, assieme a quello Locke centrico L’Uomo di Tallahassee, è uno dei migliori visti finora.
Vediamo qualche punto da prendere in esame tra dettagli e curiosità.

una di noi


La puntata, coi flashback di Juliet che ci raccontano i primi tempi trascorsi sull’isola, ci svela alcuni particolari molto interessanti come ad esempio le donne dell’isola non riescono a portare a termine la gravidanza e che addirittura muoiono nel tentativo, oppure la stazione Flamma ovvero quella delle telecomunicazioni che avevamo già visto nella puntata 3×11 Digitare 77, custodita da Mikhail Bakunin. Un vero e proprio centro di raccolta di informazioni, che permette di vedere cosa c’è al di là dell’isola. Sarà motivo per Juliet di venire a conoscenza e di avere una prova che la sorella Rachel è viva, che la malattia del cancro fa parte ormai del passato ma soprattutto che è una madre felice, perchè ha concepito un bimbo chiamato Julian.

la fiamma custodita da mikhail
la gioia di juliet
rachel e julian


Siamo venuti a conoscenza di come Juliet sia arrivata nell’isola di Lost. Prima ingannata sul volo aereo che le avrebbe permesso di raggiungere la sua destinazione, il suo viaggio viene portato a termine a bordo di quel sottomarino, esploso poi per mani di Locke, lo stesso che avrebbe dato a Juliet la speranza di fare ritorno a casa qualche anno dopo. Quella promessa inizialmente mantenuta da Ben ma poi crudelmente negata, perchè Juliet, la dottoressa della fertilità, aveva un lavoro da svolgere sull’isola. Da portare a termine con successo, soprattutto.

la compagnia aerea herarat aviation
il viaggio di juliet
juliet giunge all'isola
il sottomarino
juliet al lavoro
la bugia di ben

Rivediamo i defunti Ethan e Goodwin, che si rivelano essere medici a disposizione dello staff di Ben.
Scopriamo che Goodwin ha avuto una relazione con Juliet, l’unico forse che sia riuscito a dare comprensione e aiuto nei periodi più difficili della donna. E ricompare ancora Richard Alpert, di lui sappiamo e abbiamo visto poco. Era nelle vesti di promoter dell’isola per Juliet e in collegamento video spiava con la telecamera Rachel per mostrarla a Juliet. E la data sul giornale dice chiaro: 22-09-2004, giorno del disastro aereo. Giorno in cui Ben ordina a Richard di fare ritorno. Ed è così che lo rivediamo nell’episodio L’Uomo di Tallahassee, mnetre spinge la carrozzina di Ben.

goodwin
juliet e goodwin hanno una relazione
ethan
richard alpert
la stazione fiamma
22-09-2004

La strana malattia che colpisce Claire è frutto del periodo in cui la ragazza era stata rapita da Ethan e portata nella stazione medica della Dharma, quella del Caduceo, dove già in passato tenevano gli esperimenti sulle donne gravide, motivo per il quale era stata chiamata Juliet dall’altra parte dell’oceano.
E sarebbe proprio Juliet ad avere la soluzione per poter far guarire Claire.

claire viene rapita da ethan
claire nella stazione medica
le medicine per claire
juliet cura claire


Piccolo dettaglio, l’incisione sull’albero.
E’ identico al simbolo marchiato sulla schiena di Juliet, il giorno del suo processo.

il marchio di juliet sull'albero


Abbiamo assistito con emozione al ritorno di Jack al campo.

Le reazioni dei compagni però non sono amichevoli nei confronti di Juliet, specialmente da parte di Sawyer. Hurley tenta un approccio con Juliet, che gli rifila pure una simpatica battuta.
Le scene finali ci mostrano Juliet fare la tenera con Jack in riva al mare.
Ma una scena caratterizzata dal flashback ci mostra il contrario di tutto. Con sorpresa e sconcerto.
Juliet ha un piano con Ben. Juliet sta tessendo una trama già studiata.
E il bello a quanto pare deve ancora arrivare. Il suo lavoro sull’isola non è ancora finito!

l'arrivo di jack
il saluto dei compagni
juliet non è ben accetta
juliet e hurley
juliet dolce
jack e juliet al campo
juliet e ben e il loro piano

juliet era dolce!
juliet

immagini tratte dalle galleria di Lost Media


I dettagli della puntata 3×15 Abbandonate

gennaio 21, 2008

Dettagli e curiosità per questo quindicesimo episodio di Lost.
Puntata decisamente interessante e movimentata. A tratti coinvolgente.
Bella e viva la fotografia, buoni anche gli effetti speciali che ci hanno mostrato in maniera più dettagliata il fumo nero. E a proposito, ma lo avete visto bene il fumo nero ?! Ma cosa sarà mai ? E’ un qualcosa di meccanico ? Lo manovra qualcuno ?
Allora, partiamo proprio da questa cosa strana e inquietante!

Kate e Juliet si svegliano nel bel mezzo della giungla, ammanettate.
Non riescono a capacitarsi di cosa sia successo ed entrambi appaiono stordite e confuse.
Qualcuno sicuramente le ha portate li e Juliet dice qualcosa del tipo che loro l’hanno lasciata nella giungla. Probabilmente come dice il titolo della puntata “Left Behind” ovvero “lasciata indietro”, anche se la traduzione della produzione italiana intende quella frase come “abbandonate”.

Kate suggerisce senza esitazione di tornare indietro e di mettere in salvo Jack e Sayid. E’ sicura infatti che i due amici siano ancora lì, vivi, benchè siano stati storditi dal gas come è stato fatto per Kate. E racconta pure a Juliet di aver visto un gruppo degli Others allontanarsi di fretta indossando degli zainetti e delle maschere antigas. Ma Juliet non vuole tornare indietro. Si scatena un temporale. Tra le due nasce un diverbio e pure una lotta, finchè sentono dei rumori profondi e si mettono a correre via: sanno di essere in pericolo.
E il pericolo si chiama fumo nero. Questa cosa (che Juliet pare vedere per la prima volta) si avvicina molto alle due ragazze e sembra scattare delle foto, dal momento che si innescano dei flash. Più tardi sono decise a tornare indietro a othersville Grazie all’attivazione della barriera sonica, Juliet e Kate si mettono in salvo. Il fumo nero ha come davanti a sè un muro e non può oltrepassarlo.

ammanettate
kate vuole tornare indietro juliet no
gli others si preparano alla fuga
kate inala il gas
kate
la collutazione
sanno di essere in pericolo
i flash del fumo nero
kate e juliet in fuga
nel fango
la barriera
il fumo nero
lo sguardo di juliet

faccia a faccia


Passato il pericolo del fumo nero, Kate e Juliet raggiungono il villaggio.
E Kate ritrova Jack come sospettava: è sdraiato sul pavimento di una casa, drogato.
Discutono su quello che è successo negli attimi precedenti, Jack chiede se c’è pure Juliet insieme a lei e poco dopo si incontreranno.
A quel punto Jack pensa che è ora di fare ritorno al campo e con loro andrà pure Juliet.
Ma Kate e Sayid non sembrano approvvare questa decisione presa da Jack: Juliet potrebbe creare un sacco di problemi!

kate ritrova Jack
kate e jack
il gruppo si riunisce
ritorno al campo

Tra le curiosità, vogliamo segnalarne una interessante.
Quando Locke si reca da Kate per salutarla, dal momento che lui va via con gli altri, la ragazza si trova nella sala giochi. Possiamo notare la scatola da gioco di Mouse Trap, quando Kate si fa sorprendere da Juliet. Se lo ricordate, abbiamo visto il Mouse Trap nell’episodio numero 19 della prima serie Deus Ex Machina. In un flashback ci viene mostrato proprio Locke intento a sistemare quel gioco. E c’è un bambino che gli chiede informazioni su come funziona. Locke lo accontenta e gli confida pure che lui da bambino col Mouse Trap ci giocava con suo fratello.

mouse trap
la sala giochi
mousetrap
locke con mouse trap



immagini tratte dalla galleria di Lost Media
dettaglio di Darkufo


I dettagli della puntata 3×14 Exposè .

gennaio 21, 2008
nikki e paulo

Cosa poter dire di questo episodio ?
Moltissimi fans sparsi per il globo non hanno decisamente apprezzato questo episodio dedicato alla coppia Nikki-Paulo. Gli stessi Lindelof e Cuse lo scorso anno disse che i telespettatori avevano già odiato Nikki e Paulo ancora prima che aprissero bocca. Probabilmente quindi si era pensato ad un modo per far sparire per sempre i due superstiti del volo 815 nel modo più veloce possibile: facendoli fuori!
E allora questa puntata ripercorre i vari momenti trascorsi sull’isola. Si parte addirittura dal giorno del disastro aereo. Allora gli scenografi riportano sulla spiaggia il relitto dell’Oceanic in fiamme, c’è Jack che presta i soccorsi, ci sono le urla disperate dei passeggeri ancora vivi, vediamo i resuscitati Boone (con un parrucchino inguardabile!!) e Shannon (che non risparmia una battuta alquanto ambigua nei riguardi del fratellastro), ma anche Ethan e dottor Artz… tutto ciò comporta però una cosa. Che nella prima puntata assoluta di Lost Nikki e Paulo non esistevano. Boone non aveva mai incontrato Shannon, non abbiamo ricordi di un uomo disperato che sta in riva al mare. Dottor Artz è stato visto poco in Lost, eppure di un suo precedente con Nikki era stato mai visto o notato…

Shannon e Boone
la battuta ambigua di Shannon
jack
il volo oceanic 815
nikki dopo l'incidente
boone e shannon
paulo in riva al mare
paulo e nikki

Nikki e Artz

Nikki faceva parte cast di un serial piuttosto famoso chiamato appunto Exposè, di cui Locke e Hurley erano fans. Addirittura Locke nell’episodio 313 sta guardando una puntata in tv di Exposè, mentre sta pranzando nel suo appartamento. E Hurley quando trova un copione fra le cose di Nikki non perde tempo a leggerlo con entusiasmo.
Paulo e Nikki saranno i primi a notare il piccolo aeroplano che sarà poi motivo di Boone e Locke per le successive scoperte. Paulo e Nikki a scoprire l’esistenza di un luogo sotterraneo. Paulo è il primo a entrare nella stazione Perla, a sentire il piano di Ben e Juliet ovvero di usare Michael per arrivare a Jack, che intanto è osservato dalle telecamere nascoste.
A quel punto la domanda è ovvia: ma alla luce di queste scoperte, come mai Paulo (in special modo) non ha mai detto nulla !?
Ovvio: Paulo non era mai esistito se non fino a quella puntata!!

Hurley legge il copione
l'aeroplano di Yemi
la stazione perla
E ora… i due riposano in pace. E con loro i diamanti preziosi.
Amen!

i corpi di nikki e paulo
nikki e paulo sepolti
nikki e paulo sotto la sabbia
immagini tratte dalla galleria di Lost Media


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.